Giorno 21 maggio 2022 gli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di I grado si sono recati con le proff.sse Palmieri e Romio al Tribunale di Castrovillari per la fase conclusiva del progetto “Ciak: un processo simulato … per evitare un vero processo.
I ragazzi hanno simulato, in un’aula del Tribunale, l'esecuzione di un processo penale minorile nelle diverse sequenze, interpretando i ruoli di tutte le figure istituzionali che intervengono in un processo vero.
L’esperienza vissuta dai ragazzi dell'istituto Leonetti è stata molto significativa, un’opportunità concreta per sperimentare tecniche, regole e dinamiche del processo penale minorile, ma anche per riflettere sul valore della legalità, su tematiche di grande attualità quali bullismo e cyberbullismo.
L’adesione al progetto, promosso dall’Associazione “Ciak - Formazione e Legalità” in sinergia con le Autorità giudiziarie della Regione Calabria, rientra in un contesto più ampio di educazione alla legalità che l’Istituto Leonetti promuove per accrescere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza attiva nei giovani, che spesso identificano le regole come un limite della libertà individuale, riconoscono sempre meno il confine tra legalità e illegalità, giusto e ingiusto, reale e virtuale.
Il dirigente Madera ha accolto con entusiasmo l'invito dell'Associazione Ciak, ritenendo valida l’azione sinergica di “scuola e giustizia” nella prevenzione del disagio giovanile e nello sviluppo della cultura della legalità.