In foto il prof. Giulio Iudicissa 

Vivere in un posto o in un altro per qualcuno non fa differenza. La patria è lì dove si sta.
Beato chi la pensa così: il ricordo lo lascia sereno e la nostalgia lo risparmia.
Non vale per tutti.
Ricordo mio padre, in una corsia d'ospedale, lontano. Più che il male, lo martoriava la lontananza.
Spesso lo coglievo con lo sguardo nel vuoto e capivo.
Porto dentro anche io questo segno, un dono, forse, da lui ereditato.
Anche perciò tanto bene, teneramente, gli voglio ancora.