in foto il prof. Giulio IUDICISSA 

Che cosa vuoi che ti dica, amico mio? Non a tutto, purtroppo, ho risposta. Mi accontento, perciò, della saggezza popolare.
Ricordo la mia bisnonna. Chiudeva spesso, così, il suo conversare, nella calda parlata familiare, che io ti traduco: "Abbiamo tante risorse. Possiamo fare mille cose e risolvere altrettanti problemi. Non siamo però onnipotenti. Prima o poi dobbiamo prendere atto dei nostri limiti. E quando ciò avviene, scoramento e sfiducia son più che naturali.
Che fare, allora? Consoliamoci, dicendo: passerà”.