In foto il prof. Giulio Iudicissa 

Affermava un filosofo antico che tutto irrimediabilmente passa e il suo dire, poi, colorava con immagini semplici della quotidianità.
La chiesa romana, nella sua sapienza, accolse la sentenza e scrisse che la scena di questo mondo, sempre e dovunque, trascorre.
Profano e sacro mi tornano in mente, ora, mentre leggo di alcuni, che vengono sfrattati dal podio del potere, al quale si erano incatenati.
Pensavano di essere eterni.