Di CESARE MINGRONE

Trebisacce

Martino (dal 39’st Andreoli), Filidoro, Pellegrino (dal 19’st Naglieri), Pensabene, Gallotta, Terranova, Armentano, Miraglia, Galantucci, Grisolia (dal 39’st Tufaro), Gueye.

A DISPOSIZIONE Bria, Miniaci, Orlando, Amerise, Pittelli, Pugliese. All. Serafino Malucchi

 

Olympic Rossanese

Ramunno, Granata, Mirabelli, Salandria (dal 21’st Meda), Sposato, Alfano, Benincasa, Manfredi, De Simone, Bellitta (dal 10’st Zangaro), Bongiorno.

A DISPOSIZIONE De Marco, Sylla, Algieri, Morfò, Attadia, Tramontana. All. Mario Pascuzzo

 

Arbitro: Pietro Lenti di Paola (Varano e Cozza)

 

Marcatori: 29’pt Galantucci (r), 26’st Grisolia, 31’st Gueye (T); 6’pt De Simone, 18’st Bongiorno (O)

Ammoniti: Filidoro, Miraglia, Pellegrino, Pensabene (T); Mirabelli, Sposato (O)

Note: Corner 7/5; recupero 1/6

         Spettatori 150 circa

         Giornata fredda con cielo coperto

 Emozioni, gol e tante giocate di qualità. Festival del gol nell’incontro tra il Trebisacce e l’Olympic Rossanese, vinto per tre reti a due dai padroni di casa guidati da mister Malucchi. La gara non è certa stata avara di emozioni, con  continui capovolgimenti di fronte e con le due formazioni che si sono affrontate a viso aperto e senza esclusioni di colpi.

Due volte in vantaggio, la squadra di mister Pascuzzo si è fatta prima riagguantare sul pari e poi addirittura superare dalla squadra di casa che non ha mai mollato, credendoci fino alla fine.

I gol: ad aprire le marcature ci ha pensato Armando De Simone già dopo sei minuti di gioco che, servito da Bongiorno, in sforbiciata ha battuto l’estremo difensore Martino apparso non troppo sicuro in uscita alta. Al ventinovesimo della prima frazione di gara Alessio Galantucci ha riequilibrato l’incontro, trasformando un calcio di rigore procuratosi lui stesso dopo essere stato atterrato appena dentro l’area di rigore. Nella ripresa Bongiorno ha riportato in vantaggio gli ospiti dopo diciotto minuti, realizzando di testa su suggerimento di De Simone. Grisolia al ventiseiesimo, imbeccato da Galantucci, e poi Gueye alla mezz’ora, servito da Naglieri dopo un errato retropassaggio di Manfredi e con la complicità di un non certo impeccabile Ramunno, hanno regalato i tre punti al Trebisacce.   

Vittoria meritata per i padroni di casa che hanno affrontato la squadra “bizantina” con determinazione e concentrazione, giocando in maniera compatta e non scoraggiandosi nei momenti di maggiore difficoltà.

Elefantini forse un po’ distratti da vicende extra calcistiche, con attriti tra Società e squadra per ritardi nei rimborsi.

Stando a quelle che sono state le cronache di questi giorni, un accordo pare essersi trovato dopo un confronto chiarificatore allargato tra squadra, Società e tifosi, con gli stessi calciatori ed il gruppo Ultras della “Brigata Bizantina” che hanno assunto l’impegno di sensibilizzare un azionariato popolare a sostegno della Società stessa.

Nonostante l’immancabile apporto della sempre presente tifoseria organizzata, però, nell’incontro di Trebisacce la squadra rossoblù pare abbia pagato dazio in termini di concentrazione, con errori in fase di disimpegno, come in occasione della terza rete messa a segno da Gueye, che hanno favorito la doppia rimonta dei “delfini” giallorossi, i quali hanno comunque fatto una gara di spessore.

Nel complesso il match è stato gradevole, con sprazzi di bel calcio e giocate di qualità di fronte ad una buona cornice di pubblico con rappresentanza ospite.

Bella anche la passerella dei piccoli calciatori del settore giovanile, con le nuove leve trebisaccesi che si sono presentatati al pubblico accorso allo stadio.  

 

Olympic Rossanese, ora anche i tifosi al fianco della squadra. Una sinergia, quella tra società, tifosi e squadra che dopo la crisi paradossalmente  diventa sempre più intensa e collaborativa. È di ieri la notizia ufficiale da parte della Brigata Bizantina, gruppo ultras dei tifosi rossoblù : nasce ufficialmente un azionariato popolare per sostenere la squadra. Ecco le parti salienti del testo inviato ai media proprio dai capi ultras rossoblù : « Inizia ufficialmente l’AZIONARIATO POPOLARE. Per chi non lo sapesse è un movimento creato dai tifosi per dare supporto ad una società che ad oggi ha superato diversi ostacoli. Ufficialmente inizia la raccolta da parte di tutti i cittadini per far sì che l’Olympic Rossanese continui il suo percorso verso la serie D, sempre più vicina. I nostri giocatori stanno dando il massimo per cercare di centrare l’obbiettivo, ma solo questo non basta, come sappiamo ci sono numerose spese che vanno affrontate durante una stagione. Il nostro obbiettivo è quello di arrivare a fine campionato con un piccolo contributo da parte di tutti i cittadini Rossanesi amanti e non del calcio. Difendiamo i nostri colori, la nostra gloriosa maglia che ci ha accompagnato negli anni con numerose gioie. Saranno anche presenti in diversi bar e tabacchini dei piccoli raccoglitori dove ogni uno può lasciare il suo contributo. Saranno promossi abbonamenti speciali per chi voglia contribuire a questo progetto in modo sostanzioso». Intanto ieri amichevole contro il Cosenza, un avversario di lusso e categoria superiore, l’ideale per preparare al meglio la sfida di domenica a Trebisacce.

in foto Salvatore Spina 

Rangers Corigliano, straordinari in vista. La squadra di mister Screnci infatti sarà in campo, in via del tutto eccezionale,  sia sabato che domenica. Andiamo con ordine, tra torneo regolare e quadrangolare benefico. Sabato si torna a giocare in campionato, dopo lo stop forzato di domenica scorsa causa neve sul campo del Longobucco. Arriverà al Tonino Sosto l’ottimo Saracena, squadra attualmente al quarto posto in classifica con sedici punti in otto partite. I Rangers sono attualmente a diciotto lunghezze, punti conquistati però in sette incontri. A guidare la classifica il Villapiana, che al momento ha già disputato nove gare. Per capitan Valerio Sposato e compagni quindi una gara da recuperare e turno di riposo già effettuato, a differenza delle altre big della classifica. E subito una ghiotta occasione per tornare al primo posto. Domenica mattina ancora in campo i ragazzi del presidente Durante. La formazione coriglianese infatti parteciperà ad un quadrangolare benefico, organizzato presso l’Oratorio Salesiano di Corigliano. Parteciperanno alla sfida, con tanto di raccolta fondi annessa in favore dell’oratorio di via Provinciale, oltre la squadra coriglianese la Medici FC, una rappresentativa degli avvocati del foro di Castrovillari e la Smile Service Lavalle. Organizzatore dell’evento il calciatore e dirigente dei Rangers, Salvatore Spina che spiega : «Spero in una bella riuscita dell’evento. Calcio e beneficenza, un mix che credo possa appassionare in modo significativo. Colgo l’occasione per ringraziare le squadre partecipanti, formazioni che hanno aderito in modo spontaneo senza il minimo tentennamento».