DI CRISTIANO LIFRIERI 

 

Il tredicesimo turno offre un treno di solo andata tra i ricordi dei tanti sportivi appassionati di calcio. Esattamente dodici anni fa, Palermo e Messina si affrontavano nella serie cadetta.

All’epoca la spuntarono i peloritani per due a zero, a segno la doppietta di Riganò, bomber storico giallorosso. In panchina nel Palermo, non un nome a caso, bensì Francesco Guidolin, in campo invece: Corini, Cavani ed il campione del mondo Zaccardo. Oggi le due squadre vivono due situazioni differenti. I rosanero primi a + otto dalla seconda, con una squadra da medio alta classifica di Serie C; i messinesi invece stazionano, seppur in netta ripresa nelle ultime settimane, a metà classifica ma a solo tre punti dalla seconda. Tra le fila delle calabresi, il Corigliano ormai in caduta libera, attende il Troina. Il Castrovillari in netta ripresa va a Biancavilla. Derby tra Roccella e Palmese, quest’ultima gioiosa dopo il pareggio storico di settimana scorsa contro il Palermo, il Roccella invece si è lasciato alle spalle il penultimo posto in classifica a seguito della vittoria esterna contro il San Tommaso. Chiude la Cittanovese in casa contro il Marina di Ragusa di bomber Mistretta. Un match entusiasmante sarà sicuramente quello che andrà di scena a Torre annunziata, si sfideranno infatti sul sintetico del Giroud Savoia e Giugliano. Chiudono il quadro della tredicesima di andata Licata – San Tommaso; FC Messina – Marsala e Nola – Acireale.