di Cristiano Lifrieri 

A.S.D. RANGERS CORIGLIANO:  Berardi 5.5, Campana A. 5.5, Cucuzza 5.5, Scilingo 5.5 (1’ st D’amore 6), Bomparola 6, Sposato V. 5.5 (41’ pt Algieri 6), Maglione 6, Rigido 6, Fusaro 5( 1 st Chiodo 6), Bianchi 6, Rizzuti 5.5 (24’ st Sammarro S.v.)  

A disp. Madeo, Bongiorno, De Simone, Abbossida, Campana L.

All. Bongiorno 5

 

AMENDOLARA: Ciriaco 6.5, Bellino 6 (39’ st Rescia S.v.), Nouhoum 7, Rotondaro 6.5, Guerra R. 6, Di Gregorio 6, Golia 7, Berlingieri 6.5 (35’ st Ruina S.v.), Lettieri 6.5, Jarar Az 7.5 (30’ st Jarar Ai. S.v.), Di Mare 6.5.

A disp. Guerra L., Oriolo, Nupieri L.M., Stamato, Nupieri M. Cirigliano

All. Vitale 7

 

Dirett. di Gara: Sprovieri di Crotone 6.5 

 

MARCATORI:

1’pt Nouhoum 31’pt e 18’ st Jarar Az 24’ st Berlingieri (A).

 

NOTE: spettatori 150 circa; angoli 6-2; Recupero: 2’ pt – 0’ st

AMMONITI: Maglione, Chiodo, Bomparola (R), Jarar Az. (A)

 

 

Arriva la tredicesima vittoria per l’Amendolara di Mister Vitale che passa con un netto 0-4 sui Rangers Corigliano. Partita da dimenticare per gli uomini di casa che sono scesi in campo senza identità e con troppo nervosismo. I giallorossi si confermano una squadra esperta e di categoria nettamente superiore, gli uomini di Bongiorno invece, alla seconda sconfitta consecutiva, peccano a tratti di presunzione e di scarso cinismo. La gara. Pronti via e gli ospiti si portano subito in vantaggio dopo solo 50 secondi. Punizione battuta in maniera rapida da parte di Golia, che è lesto a sfruttare una generale distrazione della difesa di casa, dove dalle retrovie si inserisce Nouhoum infilando la sfera alle spalle di Berardi. I Rangers non ci stanno e provano a reagire. Rigido al 10’ pt calcia dalla distanza sfiorando l’incrocio; poco più tardi è Rizzuti ad impensierire Ciriaco che smanaccia in angolo. Nel momento migliore degli uomini di casa però, è ancora l’Amendolara che va a segno al 31’ pt,  abili nel concretizzare un contropiede con il solito Jarar Az.  che si lancia a rete, dove a tu per tu con l’estremo difensore locale non sbaglia. Nel finale della prima frazione, altra tegola per i biancoazzurri che perdono per infortunio il capitano Sposato V. Nella ripresa doppio cambio da parte di Bongiorno che inserisce D’Amore e Chiodo sostituendo Scilingo ed uno spento Fusaro. Cambiano gli uomini, ma non il risultato. Con il passare dei minuti i Rangers si innervosiscono ed al 18’ st gli ospiti ne approfittano siglando lo 0-3 ancora con Jarar Az. Atmosfera surreale al S.Maria ad Nives dove cala un silenzio assordante. Nel finale gioia anche per Berlingieri che dagli oltre trenta metri, su calcio da fermo sigla il definitivo 0-4.

Momento critico in casa Rangers al quarto k.o. stagionale. L’Amendolara invece allunga a +14 rispetto al quartetto che ricopre la seconda posizione in classifica, ipotecando cosi il salto di categoria.