di CESARE MINGRONE 

Storia, tradizione calcistica ma anche piacevoli conferme e nuove realtà che si affacciano per la prima volta nella cadetteria calabrese. Sarà questo il mix di ingredienti pronti ad essere amalgamati nel torneo di Promozione girone A 2020/2021.

I nomi sono di quelli altisonanti: Acri e Rossanese sono piazze blasonate, hanno a disposizione impianti sportivi di livello ed il loro posto naturale sarebbe in categorie più prestigiose. Tante sono state le stagioni vissute nel campionato di serie D dai silani e dai bizantini che – in una ipotetica griglia di partenza che lascia comunque il tempo che trova in questa fase, quando ogni discorso è totalmente prematuro – dovrebbero ricoprire il ruolo di favorite.

Tanto rumore hanno fatte le dichiarazioni arrivate da Trebisacce dopo la bruciante retrocessione dall’Eccellenza. I “delfini”, a caldo, avevano anche paventato la volontà trasferirsi – ovviamente solo in ambito di comitato regionale – nella confinante Basilicata. Più che altro una provocazione quella dei giallorossi, ma certamente la loro intenzione sarà quella di tornare immediatamente nel massimo torneo calabrese.

Dopo l’ottima stagione disputata da matricole nel campionato appena conclusosi, PraiaTortora e Real Sant’Agata sicuramente avranno intensione di ripetersi.

Per il resto delle compagini sarà bagarre per cercare evitare le sabbie mobili dei bassi fondi, con Marina di Schiavonea e Cassano Sybaris su tutte, chiamate a disputare un torneo più “tranquillo” di quello ormai lasciatosi alle spalle.

Riflettori puntati indubbiamente anche sulla matricola dei record Villaggio Europa. I rendesi hanno sbaragliato ogni tipo di concorrenza nel recente campionato di Prima Categoria, candidandosi ora a ricoprire un ruolo importante anche in Promozione.

Osservata speciale la Promosport: dopo l’azzeramento di tutte le cariche, in programma c’è la formazione di un nuovo assetto societario e tecnico.

Gli elementi, almeno sulla carta, ci sono tutti. Adesso resta solo da capire quale sarà l’organico ufficiale, considerato che il girone del Nord Calabria consta di 17 aventi diritto.