Mister Domenico Giampà 

Articolo di Cristiano Lifrieri 

 

L’A.s.d. Corigliano Calabro si muove in sordina, ma Mauro Nucaro sembra abbia sciolto le riserve per quanto concerne la figura dell’allenatore. Da indiscrezioni delle ultime ore, sembra che il numero uno della società ausonica abbia scelto come tecnico Domenico Giampà. Ma andiamo con ordine e ripercorriamo i punti salienti di quest’estate piuttosto turbolenta. L’otto giugno arriva l’ufficialità della retrocessione del club, a seguito del criterio adottato a livello nazionale dal consiglio federale della FIGC, ovvero di far retrocedere le ultime quattro in classifica dei nove gironi di Serie D. Pari punti con il Roccella, ma con la classifica avulsa che premia i reggini. Da li in poi la partita si sposta nei vari tribunali sportivi con l’imprenditore Nucaro che, grazie alla vertenza presentata proprio da Domenico Giampà, nei confronti dello stesso Roccella, - in merito ad alcuni mancati adempimenti relativi alla stagione 18/19, quando il tecnico catanzarese allenava gli amaranto – fa richiesta alla procura federale di infliggere almeno un punto di penalizzazione alla società del basso ionio. Il dieci agosto ecco la tanto attesa sentenza della procura federale che fa gioire i tifosi biancoazzurri: un punto di penalizzazione al Roccella e 1.500€ di ammenda, con il Corigliano che può festeggiare cosi, il “ritorno” in Serie D. Da lì in poi silenzio assoluto da parte della società coriglianese. Negli ultimi giorni però, Mauro Nucaro, insieme ai suoi dirigenti (si vocifera di un clamoroso ritorno, seppur non ufficialmente possibile, anche tra lo staff dirigenziale) ha provveduto a riorganizzare lo staff tecnico ed in particolare a contattare proprio Domenico Giampà, offrendogli la panchina. Manca dunque solo l’ufficialità, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni - salvo clamorosi colpi di scena e con Mauro Nucaro in effetti non c’è mai da stare tranquilli - con il giovane tecnico originario di Girifalco, ormai ex beretti del Catanzaro, che subentrerebbe a Benedetto Mangiapane. Seppur senza grossissime esperienze come allenatore, Giampà vanta un curriculum di tutto rispetto come giocatore, con oltre 500 presenze tra i professionisti, tra cui 61 in Serie A con le maglie di Ascoli e Messina. Si chiude un cerchio quindi con il tecnico catanzarese divenuto vero e proprio uomo chiave di questa estate rovente.