Dopo la convincente e meritata vittoria contro lo Scalea la squadra di Pascuzzo ha ripreso al lavorare ieri pomeriggio allo Stefano Rizzo. Tutti concentrati verso la prossima partita, la trasferta di Acri, prevista per domenica prossima. In casa rossoblù sono sempre più convincenti le prestazioni del terzino sinistro Giovanni Alfano, classe 2001. Avete letto bene, la data di nascita è proprio questa.

Il numero undici rossoblù, questa la numerazione scelta dal giovane calciatore coriglianese, sin dai primi giorni di preparazione ha convinto staff tecnico e tifosi, sciorinando diverse prestazioni superlative. Alfano, a parte rare domeniche, ha sempre giocato dal primo minuto, difendendo con ordine e proponendosi con tantissima qualità in fase offensiva. Un calciatore grintoso ma corretto, ordinato e con un buon lancio. Alfano nasce calcisticamente nella scuola calcio Forza Ragazzi, del Presidente Onorario Rino Gattuso. Dopo tanti anni sotto lo sguardo attento del sempre molto attivo Valentino Guerriero, anima della scuola calcio fondata dal tecnico del Milan e recentemente diventata Centro Tecnico ufficiale della società rossonera, il mancino terribile ha maturato esperienze fuori regione, in squadre di Lega Pro quali il Martina Franca ed il Bisceglie. Campionati giovanili nazionali giocati alla grande, ora la prima vera esperienza con l’Olympic nel calcio dei grandi. Nonostante il salto evidente di livello nessuno scossone nel costante rendimento del terzino sinistro di Corigliano. Ed il nome del giovanissimo calciatore bizantino è già finito sui taccuini di viversi direttori sportivi.