Il minuto di raccoglimento per patron Squinzi 

Rossanese 2

Caccurese 1

Di CESARE MINGRONE

ROSSANESE: Vulcano 7, Villella 6,5, Carrozza 6,5, Rizzo 6,5(6’st Diaco 7), Granata 6, Sifonetti 6(8’st Abenante 7), Scalise 6, Bongiorno 6,5(42’st Romio s.v.), Zangaro V. 6,5, Casacchia F. 6,5, Canaliu 6 (27’st Antoniotti 6) A disp. Marino, Ruffo, Renzo, Catalano, Morfò. All. Aloisi 7

CACCURESE: Campagna 7, Teme 6,5(40’st Caseiro s.v), Lonetti 6,5, Frijio 6,5, Toure 6,5(15’st Lombisani 6), Mercurio 6, Piperissa 7, Renzo 6(40’st Berardi s.v.), Diallo 6,5, De Luca 6, Lescano 6. A disp. Scaramuzza G., Lacaria, Scaramuzza G., Frontera.  All.Caligiuri 6

ARBITRO: Micino di Cosenza 6,5 (Vommaro e Presta)

MARCATORI:15’st Abenante(R), 36’st Diaco(R), 44’st Diallo(C).

NOTE: spettatori 350 circa. Ammoniti: Carrozza(R), Abenante(R), Casacchia(R), Mercurio(C), Bererdi(C). Angoli: 3-5. Recupero: 1’pt e 4’st. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Giorgio Squinzi, presidente del Sassuolo.

 

La Rossanese vince e resta in scia. Allo “Stefano Rizzo” cade anche la Caccurese, con gli uomini di Caligiuri che hanno però venduto cara la pelle. Terza vittoria su altrettante partite casalinghe per i bizantini e testa della graduatoria sempre a -3.

Padroni di casa che creano tanto durante il primo tempo, ma palo e portiere mantengono in partita gli ospiti.

Nella ripresa Caccurese più propositiva e spazi a disposizione della Rossanese che aumentano. La partita svolta dopo le mosse di Aloisi. Abenante porta in vantaggio i suoi, dopo che Campagna aveva salvato su Diaco; lo stesso Diaco raddoppia su assist di Bongiorno. Vulcano salva due volte su Diallo, ma in chiusura è lo stesso numero 9 ospite a fissare il risultato sul 2 a 1 finale.