Viale della Libertà, o più semplicemente il lungomare che collega Schiavonea con contrada Fabrizio. All'altezza di via Caracas ci si imbatte in un contesto avvilente ma che suscita quasi ilarità. Viene in mente la pop art, il movimento americano di fine anni cinquanta. Ma lasciamo da parte Andy Warhol ed andiamo a raccontare l'attuale situazione. Ponte con barriere arrugginite, passamano pericolante, asfalto danneggiato. Ed ancora. Nastro adesivo e bottiglia per coprire i ferri rotti, arrugginiti e sporgenti, questi i sistemi di sicurezza per il passaggio dedicato ai disabili. Con lo sfondo immancabile, ben visibile in foto, di un bidone della spazzatura stracolmo. Scene di ordinario degrado, in una zona da sempre completamente dimenticata. Stride ancora di più, questo avvilente contesto, se solo si attraversa il lungomare, facendo nemmeno cinque metri. Paesaggio meraviglioso, con il sole ed il mare, che nonostante il periodo, regalano scorci primaverili di rara bellezza.