La strada ormai è impercorribile. Cumuli e cumuli, con il pericolo di incendi. Una situazione insostenibile che rappresenta un attentato alla salute dei cittadini

Via Boscarello, la strada ormai impercorribile. Un tour per questa arteria cittadina fa capire in modo inequivocabile lo stato d'animo attuale dei residenti. Strade invase letteralmente da ogni tipo di rifiuto, tra ingombranti, ferraglia, buste di umido e tanto altro ancora. Si ha come l'impressione di vivere in una strada abbandonata, nella quale ognuno fa quello che vuole. Con gli sfortunati residenti esasperati ed al tempo stesso scoraggiati. In questa strada, che collega Schiavonea con la superstrada, in tanti, hanno preso la cattiva abitudine di abbandonarci i rifiuti. E con l'emergenza e con i cumuli sempre più alti si è diffusa ancora maggiormente questa deplorevole condotta. Un residente : “purtroppo viviamo una situazione drammatica. In questa zona vi è da anni un casolare abbandonato ritrovo di senzatetto, grande tristezza nel vedere questi sfortunati vivere di stenti a queste temperature. Per non parlare della strada ormai ridotta a discarica. Sia all'incrocio con via monaco, di fronte al campo sportivo, che alla fine della strada in direzione S.S. 106 ci si imbatte in decine di metri di rifiuti. Per non parlare degli incendi delle ultime settimane. Un gesto estremo che però non tiene conto degli ulteriori danni”. Boscarello sembra davvero una zona dimenticata, un territorio nel quel si è costretti a sopportare situazioni che rasentano l'incredibile. Occorrerebbe una ripulita definitiva e mettere in funzione i sistemi di videosorveglianza più volte decantati sulla carta, per beccare sul fatto i tanti cittadini incivili che abbandonano quotidianamente in questa zona una considerevole quantità di rifiuti