Se ti capita, in una notte qualsiasi, di svegliarti e di non più ritrovare il sonno, non ridurti a contar pecorelle. Funziona poco e potresti ritrovarti all'alba in mezzo a un gregge e oltremodo assonnato. Prova altra strada, che nulla costi e non richieda pedaggio.
Te ne indico una: portati là, con le ali della memoria, dove tu solo sai e dove hai lasciato un pezzo di cuore. Rivedrai volti e sorrisi, i più cari, che aspettano di tornare a parlare con te. Forse, non ritroverai il sonno, ma sentirai, misteriosamente, la dolcezza di un'antica carezza.