ROSSANESE: Marino 6, Rizzo 6, Carrozza 6, De Simone 6,5, Romano 6 (15’st Canotto 5,5), Sapia 6,5 (28’st Savoia 6), Casacchia F. 6,5, Casacchia A. 6, Diaco 6, Bongiorno 6. A disp. Rotella, Ruffo, Arcidiacone, Celestino, Novellis. All. Aloisi 6,5.

SAN FILI: Prezioso 6,5, Stranges 6,5 (36’st Gaudio sv), Rende 6, Filice 6,5, Iantorno 5,5, Jlassi 6,5, Paolozzo 6, Acebal 5,5, Kebe 6, Simon 5,5 (22’st Occhiuto 6), Boldrini 5,5 (6’st Casciaro 6,5). A disp. Lanzino, Tommasi, Balbi, Mansueto, Cavaliere, Gullone. All. -.

ARBITRO: Platì di Catanzaro (D’Agostino di Catanzaro e D’Amico di Lamezia).

MARCATORI: 42’pt Iantorno (S.F. autorete).

NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti: Savoia e De Simone (R), Stranges, Paolozzo, Jlassi, Simon, Iantorno, Acebal (S.F.).

Angoli: 7 – 2; Recupero: 1’pt e 5’st.

Una Rossanese rimaneggiatissima ottiene di misura l’intera posta in palio al cospetto di un buon San Fili. I Bizantini, orfani dei vari Catalano, Pipieri, Marano e Sifonetti, riescono ad avere la meglio vincendo per una rete a zero una partita rivelatasi più dura del previsto. Ospiti che non hanno assolutamente sfigurato ed a dispetto dell’ultima posizione occupata in classifica, hanno sfiorato in diverse occasioni la marcatura che sarebbe valsa punti pesanti su un campo difficile per chiunque.

Con ben cinque under in campo dall’inizio, la Rossanese cerca fin dai primi minuti di gioco di controllare la gara, anche se il primo brivido è di marca ospite. Simon prova dal limite a superare a freddo Marino che può solo accompagnare con lo sguardo la sfera fuori. Passato il pericolo, i bizantini iniziano a macinare gioco e ad affacciarsi con più insistenza dalle parti di Prezioso. De Simone sfiora in almeno due occasioni il gol del vantaggio, sfiorando anche la traversa su calcio da fermo. In chiusura di tempo però il risultato cambia. Bongiorno sfonda sulla fascia destra e riesce crossare in area una palla tesa, Iantorno interviene per anticipare Diaco ma è sfortunato nel battere il proprio portiere e regalare il vantaggio agli avversari. La Rossanese insiste ancora, ma questa volta Prezioso compie una super parata respingendo un tiro a botta sicura di Bongiorno.

Nella ripresa la gara cambia inerzia. I bizantini provano a controllare ed a ripartire in contropiede, il San Fili invece inizia a crederci di più. Casciaro sostituisce Boldrini ed il loro peso offensivo aumenta. Il numero 18 prova a creare scompiglio nella difesa di casa in collaborazione con Filice. Carrozza prova a trovare il 2 a 0 su punizione, Iantorno invece impegna di testa Marino e lo costringe a sporcarsi i guantoni. In pieno recupero Diaco sfiora ancora il gol del raddoppio, ma il numero 9 bizantino non riesce a trovare la rete.

Dopo tre sconfitte consecutive la Rossanese ritorna dunque alla vittoria, per il San Fili arriva invece la settima sconfitta stagionale.